pannolini per bambini

I pannolini sono la vera croce e delizia dei genitori.

Delizia perché aiutano a mantenere puliti i bebè da 0 fino ai 2 anni (e anche i loro vestitini).

Croce perchè, ormai, ce ne sono una varietà infinita e i neo genitori si trovano spaesati di fronte a cotanta offerta.  Croce anche perché, inutile negarlo, i pannolini costituiscono una delle voci di spesa più cospicue per le famiglie. In media infatti un neonato può avere bisogno di almeno 8 pannolini al giorno, passando poi a 4 e infine a 2 con la crescita e durante la fase cosiddetta di spannolinamento, precoce o meno che sia.

Ma come ci si orienta nella giungla dei pannolini?

Per ogni bambino c’è un pannolino giusto: la cosa migliore è testarne un paio di tipi e verificare con quale modello e marca il nostro cucciolo si sente meglio. Però ci sono alcune caratteristiche che possono essere tenute in considerazione quando si cerca il modello più giusto per i piccolini. Vediamole insieme.

  • Contenimento: La scelta dovrebbe ricadere su quei modelli e quelle marche che riescono a contenere perfettamente sia la pipì che la pupù. Per i primi giorni è consigliato utilizzare i pannolini che sono in grado di contenere anche la pupù più liquida, grazie ad una rete particolarmente assorbente, e delle morbide barriere laterali.
  • Formula ipoallargenica: Il rischio più frequente che si corre utilizzando tutti i giorni i pannolini è quello di vedere la pelle del nostro piccolo arrossarsi e riempirsi di macchioline rosse. Ecco perché, in questi casi o anche come scelta preventiva, è utile ricorrere a pannolini realizzati con una formula ipoallergenica, che previene cioè arrossamenti e allergie. Particolarmente indicati sono i pannolini che contengono estratti di aloe vera e camomilla, dalle proprietà lenitive.
  • Anatomico: ormai quasi tutti i pannolini sono studiati per permettere ai bambini di muoversi liberamente. La scelta dovrebbe ricadere su quei modelli che, grazie alla loro forma sgambata, alla loro morbidezza, a ottimi elastici come chiusura, rendono i movimenti agili e consentono ai bimbi di correre liberamente senza sentirsi infastiditi.
  • Taglia: Su ogni confezione è indicata la taglia che va di pari passo con il peso del bambino ( più che con l’età). Genericamente potremmo dire che i pannolini da 2/5 kg sono adatti ai primi giorni, quelli da 3/6 kg ai primi mesi, da 5/9 kg per i mesi successivi, da 9/11 kg all’anno di età e oltre i 12 kg ai bimbi più grandicelli. E’ importante che i pannolini non stringano: devono contenere ma non stringere. Un trucchetto: se riuscite comodamente a infilare l’indice fra la pancina del bimbo e l’elastico, la misura dovrebbe essere proprio corretta. Inoltre, se vedete che sulla pancina compaiono dei segni rossi, significa che il pannolino è troppo stretto.

Infine ci sentiamo di consigliarvi di non utilizzare molte marche diverse: quando trovate una marca e un modello che soddisfano il vostro cucciolo fermatevi e acquistate sempre gli stessi pannolini. Il bimbo non dovrà abituarsi ad un altro indumento e potrà scorrazzare comodo e pulito!