tettarelle

Uno dei tanti dilemmi che capitano alle famiglie di mezzo mondo è la scelta delle tettarelle per i biberon. Di fronte a una varietà di tettarelle praticamente vastissima, qual è la più indicata per i pargoletti?

Come abbiamo fatto nel post dedicato alla scelta del biberon, vi forniamo una piccola e semplice guida all’acquisto delle tettarelle.

Le tettarelle si differenziano soprattutto per il materiale con cui sono realizzate. E i materiali in questione sono, principalmente, due.

TETTARELLE IN SILICONE: il silicone è un prodotto chimico a base di silicio ( una sostanza presente in rocce e minerali). Queste tettarelle sono:

  • trasparenti
  • indeformabili
  • impenetrabili: non assorbono gli odori ed i sapori
  • inalterabili: anche dopo numerose sterilizzazioni, sia mediante bollitura che a freddo, non si alterano

Proprio per tutte queste caratteristiche, in generale gli esperti tendono a consigliarle per i neonati proprio da 0 mesi in su. Infatti, in questa fase, alle mamme e ai papà è richiesto di sterilizzare in continuazione le tettarelle. E con questo materiale non c’è alcun problema: lo si può fare senza rischiare di rovinarle. Dall’altro lato non sono consigliate ai bimbi con i dentini perchè, a lungo andare, provocherebbero incisioni e lacerazioni nel materiale.

TETTARELLE IN CAUCCIU’ O LATTICE: il caucciù è invece una gomma naturale derivata dall’estrazione del lattice da alcune piante.

Queste tettarelle sono:

  • morbide ( più morbide di quelle in silicone)
  • elastiche
  • resistenti alle lacerazioni
  • igroscopiche e porose: ovvero assorbono l’acqua, gli odori e i sapori.

Le tettarelle realizzate in caucciù sono consigliate, genericamente, per i neonati dai quattro- sei mesi in su: ovvero quando i pargoletti trovano soddisfazione nel mordicchiare e provare i primi dentini. Anche se va detto che qualche cucciolo, proprio per il fatto di trovare una tettarella così morbida, le preferisce al silicone sin da subito. Inoltre è consigliato sterilizzare questa tettarella solo a freddo e non con la bollitura.

TETTARELLE ANTICOLICHE: Sia che le scegliate in caucciù che in silicone, molte tettarelle in commercio oggi hanno anche una caratteristica che può rivelarsi davvero preziosa: ovvero evitano le coliche gassose, quei fastidiosi mal di pancia del vostro bebè. Come fanno? Grazie ad una piccola valvola che evita di incamerare troppa aria durante la poppata. Un bel vantaggio, non c’è che dire!