intimo gravidanza

Se amate perizomi o brasiliani con pizzo e merletti questo post non vi farà molto piacere. Sì perché, per il periodo della gravidanza ( e, giusto per essere onesti fino in fondo, anche per il periodo che segue il parto) questo tipo di biancheria dovrebbe essere quanto meno accantonata.

I mesi della dolce attesa richiedono infatti, per una questione di comodità ma anche di salute, un intimo pensato ad hoc. Non preoccupatevi: ormai i negozi specializzati offrono intimo per la gravidanza che strizza l’occhio alla femminilità, con forme e ricami piacevoli, quasi alla moda. E poi, si sa, le donne in gravidanza acquistano uno splendore inimitabile: non sarà una guaina a rovinare questo spettacolo!

Vediamo insieme qual è la biancheria intima più adatta a questo periodo.

INTIMO GRAVIDANZA- GLI SLIP: In generale gli slip per la dolce attesa devono essere molto comodi, elastici, in grado di non stringere la pancia che continua a crescere. Alla microfibra e ai tessuti sintetici è molto meglio preferire il cotone e tessuti naturali che permettono alla pelle di respirare correttamente. E’ anche meglio utilizzare capi di colore bianco: questo per evitare spiacevoli e inutili infezioni che nel periodo della gravidanza possono colpire le mamme.

INTIMO GRAVIDANZA- FASCE, GUAINE E PANCIERE: Cosa sono?  Si tratta di accessori, non proprio da passerelle ve lo concediamo, che aiutano la mamma a contenere il peso del pancione e alleviare il fastidio alla schiena.

In questi mesi, com’è facile intuire, il baricentro del corpo si sposta a causa delle trasformazioni e in risposta al peso crescente della pancia: ciò provoca un cambiamento soprattutto nella colonna vertebrale della mamma che cerca di adeguarsi al nuovo baricentro.

Ecco perché guaine, fasce o panciere si rivelano utili per sostenere il peso del pancione e non sovraccaricare la schiena. Nello specifico guaine e panciere sono come degli slip a vita altissima che riescono a sostenere e coprire tutta la zona lombare e il pancione. La fascia invece è una striscia di tessuto elastico che si indossa sopra gli slip e che si poggia sui fianchi grazie ad una chiusura in velcro. Grazie a questa chiusura regolabile la fascia ha il vantaggio di adattarsi facilmente ai diversi stadi della gravidanza: a differenza di pancere e guaine però si limita a fornire un supporto alla zona lombare, lasciando normalmente libera la pancia.

INTIMO GRAVIDANZA- IL REGGISENO: Anche in questo caso, la comodità deve essere la caratteristica numero uno. I reggiseni con coppe, ferretti e spalline sottilissime sono di poco aiuto alle mamme: anzi, visto che il seno in questo periodo è particolarmente delicato, non fanno altro che causare fastidi inutili.

I reggiseni adatti alla gravidanza sono invece molto morbidi, senza cuciture né ferretti e hanno spalline soffici, piuttosto larghe e, nei modelli più utili, anche regolabili: tutto questo per non costringere il seno che, in questi mesi, continua a crescere.

Il reggiseno da usare durante la gravidanza deve essere in fibre naturali, per far traspirare la pelle.

Se volete, dopo i primi mesi della gravidanza, potete acquistare e iniziare a utilizzare già i comodi reggiseni pensati per l’allattamento.

E, non preoccupatevi, questione di mesi e il vostro amato pizzo potrà essere rispolverato!