peso in gravidanza

Non fatevi ingannare da star e celebrities che, perfino in dolce attesa, sembrano non ingrassare mai. Le donne in gravidanza devono aumentare di peso.

E’ proprio un fenomeno fisiologico: in parte causato dallo sviluppo del feto, dell’utero, del liquido amniotico e della placenta, in parte dovuto allo sviluppo di depositi adiposi e della ritenzione idrica.

Ma l’interrogativo che tutte le future mamme si pongono è: qual è il peso giusto in gravidanza? Tradotto: di quanti chili dovrei aumentare per garantire la mia salute e quella del mio bimbo?

In Internet si moltiplicano tabelle e formule che promettono di calcolare il peso ideale. Piuttosto che fidarci di qualche algoritmo abbiamo però voluto chiedere ad un’ostetrica di lungo corso, Paola Iop dell’associazione “ La mia ostetrica”, la sua opinione per cercare di dare una guida alle molte mamme che si pongono questo interrogativo.

Non credo che sia giusto fidarsi di tabelle o regole “universali”, soprattutto perché esistono diversi fattori, del tutto personali, che vanno tenuti in considerazione nell’attribuire a ogni donna un’ideale di aumento di peso in gravidanza.  E, con ideale, si intende l’aumento di peso che  consente un corretto sviluppo del piccolo e un’ottima salute per la mamma. Proprio la condizione di partenza della mamma, ovvero il suo peso e la sua forma fisica prima di rimanere incinta, sono determinanti. Detto questo, per una mamma normotipo, ovvero che non ha problemi né di obesità né di eccessiva magrezza, l’aumento di peso in gravidanza si aggira tradizionalmente tra i 9 e gli 11 chili, con il maggiore aumento di peso concentrato nel periodo fino alla ventesima settimana.”

Quindi, il luogo comune che una mamma incinta deve mangiare per due è proprio solo un luogo comune?

Assolutamente sì. La cosa più importante è avere una buona alimentazione, povera di zuccheri e farine bianche. Non bisogna eccedere o lasciarsi andare: i rischi per chi mette troppi chili durante la gestazione sono molti. Naturalmente bisogna capire perché, durante la gravidanza, una mamma ingrassa eccessivamente: i motivi possono essere molti. Se la colpa è della cattiva alimentazione, si va incontro al rischio di diabete gestazionale, di stress respiratorio, di affaticamento, solo per citarne alcuni”.

Se quindi non è necessario mangiare doppio, dall’altro lato però non bisogna nemmeno fare diete o essere troppo rigide: in fondo la mamma deve coprire i fabbisogni del feto.  “Certo: con l’alimentazione la mamma garantisce una corretta crescita del piccolo. E l’aumento del peso in gravidanza serve proprio anche a questo. Ecco perché la chiave di tutto è una corretta alimentazione, attenta e equilibrata”.

Per corretta alimentazione le donne incinte devono naturalmente intendere un’alimentazione che non comprenda le sostanze off limits durante la dolce attesa: in un post specifico vi avevamo proprio descritto la lista nera di questi alimenti da bandire per nove mesi. E se le mamme più attente alla linea vorranno comunque prestare attenzione alla loro forma senza minimamente intaccare la salute del bebè in arrivo, gli esperti consigliano di non abbandonare lo sport: accanto ad una corretta alimentazione infatti l’aumento di peso in gravidanza può essere tenuto sotto controllo anche facendo una sana, e adeguata, attività fisica.