Costumi di carnevale per i bambini

In molti, soprattutto i più piccoli, la considerano la festa più allegra di tutto l’anno. E come dargli torto? In effetti il carnevale è un tripudio di coriandoli, stelle filanti, maschere e bellissimi costumi con cui, anche solo per un giorno, ci si può trasformare nel proprio eroe o nel personaggio preferito dei cartoni animati.

Ma come far vivere in maniera gioiosa il Carnevale a tutti, davvero tutti, i bambini, anche quelli che ne sembrano spaventati? Ecco qualche dritta preziosa.

SPIEGARE IL CARNEVALE– Se non spieghiamo ai nostri bimbi perchè tutto il mondo, per un giorno, va in giro in maschera, rischiamo di confonderli. E non poco. Ecco perchè si può iniziare spiegando ai bambini che il carnevale è una vera e propria festa che si celebra da centinaia di anni sia nel nostro Paese sia nel mondo.

Ai bimbi più grandi, possiamo fornire anche qualche nozione in più prendendo spunto da qualche libro e leggendo racconti sulla storia del carnevale e sui personaggi della tradizione.

Per i più piccoli invece, si può sempre ricorrere ad uno strumento infallibile: le filastrocche. Le si può leggere, ripetere e imparare insieme: in questo modo i bimbi iniziano a conoscere la festa e anche qualche suo protagonista indiscusso. Eccone una davvero simpatica, di Gianni Rodari.

Carnevale in filastrocca,
con la maschera sulla bocca,
con la maschera sugli occhi,
con le toppe sui ginocchi:
sono le toppe d’Arlecchino,
vestito di carta, poverino.
Pulcinella è grosso e bianco,
e Pierrot fa il saltimbanco.
Pantalon dei Bisognosi-
Colombina, – dice, – mi sposi?
Gianduia lecca un cioccolatino
e non ne da niente a Meneghino,
mentre Gioppino col suo randello
mena botte a Stenterello.
Per fortuna il dottor Balanzone
gli fa una bella medicazione,
poi lo consola: – E’carnevale,
e ogni scherzo per oggi vale.

SCEGLIERE IL COSTUME INSIEME- In questi giorni dell’anno i genitori devono prestare particolare attenzione a non peccare di ” egoismo”. Ovvero: le maschere non devono essere scelte solo in base al gusto di mamma e papà, ma anche e soprattutto in base agli interessi dei bambini. Ecco perchè è importante portare i nostri bimbi nei negozi per acquistare, insieme a loro, il travestimento preferito (e anche gli accessori: dalle stelle filanti ai coriandoli). Gli stores offrono travestimenti davvero per tutti i gusti, con una varietà infinita di scelta sia per i maschietti che per le femminucce: dai costumi che riproducono fedelmente i personaggi dei cartoni animati più in voga alle maschere più tradizionali del carnevale. Anche per i bimbi più piccoli, quelli di pochi mesi, si può trovare un costumino adatto ( e sicuro per la loro età): in questo caso sono mamma e papà a doversi sbizzarrire e usare la fantasia. In questo modo la festa diventa una festa di famiglia, in cui tutti ( magari anche i genitori, perchè no) sono coinvolti.

Naturalmente, anche in quest’occasione, è bene ricordarsi di acquistare capi realizzati ad hoc da aziende professioniste, con colori e materiali sicuri, che non creino danni o irritazioni alla pelle del bambino.

SUPERARE LE PAURE- Gli psicologi lo spiegano chiaramente: spesso il passaggio temporaneo e repentino da realtà a finzione non è immediato. Ecco perchè la festa può trasformarsi in fonte di disagio per alcuni bambini. Per altri invece, lo spavento deriva proprio dalle maschere in sé e dalla paura dell’ignoto. Cosa fare allora?

Prima regola: niente forzature.

Seconda regola: accertatevi che il bambino riesca a comprendere il “gioco” di assumere una identità temporanea diversa dalla propria, per vivere un momento gioioso. Se non lo ha capito, ritentate con storie, canzoni e filastrocche. Spiegare con calma e con gioia, magari sfogliando insieme dei libri e scoprendo insieme i personaggi della tradizione del carnevale, non può che rasserenarli, renderli partecipi e aiutarli a entrare in un mondo di festa.

SI’ AL CARNEVALE IN SICUREZZA- Lo sapevate che il Ministero della Salute ha emanato alcune direttive per vivere il carnevale in sicurezza con i propri bimbi? Vi elenchiamo di seguito le principali.

  • Non spruzzare schiume e stelle filanti spray negli occhi.
  • Annusate il tessuto del costume e i materiali dei gadget. Se danno cattivo odore, non fateli indossare ai bambini: potrebbero contenere sostanze chimiche tossiche se inalate o ingerite.
  • Scegliete con attenzione gadget e accessori delle maschere (spade, lance, cappelli, caschi, occhiali, bacchette magiche, coroncine, fasce). Possono presentare bordi affilati e parti metalliche taglienti
  • Truccate il bambino con cosmetici sicuri e non scaduti.

Buon divertimento in costume a tutti!